/apps/enel-x-digital-ecosystem/templates/page-content

Science based targets: come raggiungere il Net-Zero

Science based targets per aiutare le aziende a raggiungere le zero emissioni nette

Le imprese devono ridurre le emissioni per combattere il cambiamento climatico, e gli science based targets sono un modo per raggiungere questo obiettivo

Pubblicata il 25 GENNAIO, 2022

Che cosa sono i science based targets e come funzionano?

La Science Based Targets initiative (SBTi) è una partnership tra CDP, United Nations Global Compact, World Resources Institute e WWF; la call to action di SBTi è uno degli impegni della We Mean Business Coalition.

Gli science based targets forniscono alle aziende un percorso chiaramente definito per ridurre le emissioni in linea con gli obiettivi dell’Accordo di Parigi di mantenere il riscaldamento globale al di sotto dei 2 °C rispetto ai livelli preindustriali e perseguire gli sforzi per limitarlo a 1,5 °C. Questo contribuirà ad accelerare la transizione verso un’economia decarbonizzata ed evitare i peggiori effetti del cambiamento climatico.

 

Come annunciato di recente alla COP26, quasi il 90% delle emissioni globali è ora coperto da un obiettivo di emissioni zero in vigore o in discussione (+68% rispetto al 31 ottobre). Secondo SBTi, oltre 2.300 aziende hanno stabilito o si sono impegnate a stabilire uno science based target, e quasi 1.100 di esse hanno avuto i loro obiettivi approvati.

Science based targets ed emissioni zero: perché le aziende devono stabilire obiettivi di sostenibilità e creare iniziative

Il significato di zero emissioni nette (Net-Zero) ha molte implicazioni per le aziende. Utilizzando i science based targets per fissare obiettivi di riduzione delle emissioni di gas serra che siano sostenuti da prove scientifiche, le aziende possono contribuire alla lotta globale contro il cambiamento climatico. Tuttavia, stabilire obiettivi basati sulla scienza non fa bene solo all’ambiente, ma anche ai profitti: assicura una crescita per il futuro, aggiunge valore al marchio e migliora la reputazione, soddisfa le richieste dei consumatori, fa risparmiare denaro e incrementa l’efficienza, rende resilienti alla regolamentazione, aumenta il vantaggio competitivo in termini di performance in borsa, permette di accedere a capitali e vincere gare d’appalto, attrarre talenti preziosi e creare nuove opportunità; infine aumenta il valore del brand mostrando a clienti e consumatori sempre più consapevoli che l’azienda sta assumendo impegni concreti per la sostenibilità
Innovazione e sostenibilità

Innovazione e Sostenibilità

Sviluppiamo nuove tecnologie per trasformare le imprese, le città e la qualità della vita delle persone.

Inoltre, il CDP ha documentato che le emissioni della catena di approvvigionamento o di Scope 3 sono in media 11 volte superiori alle emissioni operative di un’azienda e che i fornitori che riportano ai propri clienti attraverso il CDP hanno tagliato oltre 6 miliardi di tonnellate di CO2, risparmiando 33 miliardi di dollari. Il coinvolgimento dei fornitori è quindi essenziale per raggiungere gli obiettivi di decarbonizzazione, e i fornitori stessi possono ottenere un vantaggio commerciale concreto aiutando i clienti a rendicontare le loro emissioni Scope 3. Enel X può aiutare le aziende e i loro fornitori a trasformare questa opportunità in realtà.

 

Scopri di più nel nostro video

Perché è importante comunicare i progressi annuali sugli science based targets attraverso il CDP?

Riportando i dati ambientali attraverso il CDP, le aziende possono ottenere un vantaggio competitivo. La rendicontazione dei risultati aiuta gli attori commerciali e industriali ad anticipare i cambiamenti normativi e politici, identificare e affrontare i crescenti rischi e trovare nuove opportunità di azione sulla sostenibilità e sulla decarbonizzazione che incontrino le aspettative di investitori e clienti di tutto il mondo. La domanda di mercato per la divulgazione ambientale attraverso il CDP è alta e in crescita. Per esempio, 590 investitori con oltre 110 trilioni di dollari di asset e oltre 200 grandi acquirenti con oltre 5,5 trilioni di dollari di spese di approvvigionamento chiedono a migliaia di aziende di divulgare i propri dati ambientali attraverso il CDP.

 

Inoltre, si possono ottenere vantaggi aziendali concreti rispondendo alle richieste di rendicontazione degli stakeholder al CDP. Tra questi:

Sustainability in business creates value for all

La sostenibilità in azienda crea valore

Nel pieno del cambiamento, la decarbonizzazione apre opportunità.

  • Essere in linea con le migliori pratiche raccomandate dalla Task Force on Climate-related Financial Disclosures’ (TCFD);
  • Essere preparati per le probabili regole sulla rendicontazione obbligatoria;
  • Identificare rischi ambientali emergenti e opportunità che altrimenti verrebbero ignorate;
  • Tracciare e identificare valori di riferimento del progresso in vari settori, e ottenere feedback su base annuale.
La rendicontazione è anche un buon modo per aumentare la fiducia degli investitori e migliorare la reputazione del marchio. Questo perché se il cambiamento climatico è una minaccia riconosciuta a livello globale, è anche una grande opportunità commerciale: investitori e consumatori stanno premiando le aziende che si adoperano per rendere note, gestire e ridurre le proprie emissioni di gas serra. Secondo le Nazioni Unite, iniziative aziendali come gli investimenti in nuove tecnologie sostenibili e il passaggio a modelli di business sostenibili per raggiungere l’obiettivo delle zero emissioni stanno creando valore.

Le strategie Enel X per aiutare le aziende a ridurre le emissioni di gas serra

Enel X può aiutare le aziende a stabilire e mettere in atto una strategia di decarbonizzazione, sviluppando e implementando una roadmap per decarbonizzare l’intera catena del valore. La roadmap può includere la misurazione e la comprensione del loro impatto ambientale riportando le emissioni dirette (Scope 1) e indirette (Scope 2 e 3). I metodi per decarbonizzare includono l’elettrificazione dei consumi e l’adozione di soluzioni di e-Mobility, come l’elettrificazione delle flotte aziendali. Inoltre, Enel X può aiutare i clienti a ottimizzare l’utilizzo di energia in modo continuativo grazie a servizi di consulenza sull’acquisto di energia rinnovabile e a soluzioni di energia rinnovabile e risorse energetiche distribuite (DER).

 

Enel X può aiutare le aziende a decarbonizzare la propria catena di fornitura in vari modi:

Enel X joins CDP as RE Provider

Enel X insieme a CDP come RE Provider

Un altro passo nella lotta al cambiamento climatico per un futuro migliore.

  • Identificando e dando priorità alle aree che contribuiscono maggiormente alle emissioni Scope 3;
  • Stabilendo un piano ambizioso e assegnando chiare responsabilità per obiettivi e attività attraverso la catena di fornitura;
  • Aiutando i fornitori a fare progressi invece di aspettarsi che facciano da soli;
  • Stabilendo un budget chiaro per arrivare al successo;
  • Monitorando il progresso lungo tutta la catena di fornitura e tenendo traccia dei risultati.
Tutti questi prodotti e servizi sono progettati per aiutare i clienti a diventare efficienti dal punto di vista energetico, ridurre le emissioni e raggiungere i propri obiettivi di sostenibilità. Questa offerta rientra nell’impegno di Enel X di fornire ovunque energia sostenibile e rinnovabile per accelerare la transizione energetica verso un futuro a zero emissioni. Inoltre, Enel X è entrata a far parte di CDP come Gold Accredited Solutions Provider. Le due entità ora collaborano per supportare le aziende nella riduzione della propria impronta di carbonio al fine di mantenere il pianeta abitabile. Enel X è in prima linea nella battaglia per la sostenibilità e contro il cambiamento climatico: fissare science based targets è uno dei modi in cui scienza e imprese possono collaborare per preservare il nostro mondo per le generazioni future.