/apps/enel-x-digital-ecosystem/templates/page-content

Che cosa significa off grid?

Essere off grid significa non essere dipendenti da alcun fornitore di corrente elettrica. Le case off grid possono contare su fonti di energia rinnovabile alternative, come il solare o l’eolico. Un edificio si definisce off grid quando non è collegato alla rete di distribuzione e tutta l’energia che utilizza proviene da una fonte gestita per proprio conto.

 

Che cosa significa “vivere off grid” e com’è possibile farlo in città?Vivere off grid significa essere indipendenti e non vincolati a un’utenza per la fornitura di energia. Un modo per esserlo è installare un impianto solare, composto da pannelli fotovoltaici, che assorbono e generano energia dal sole, e da una batteria, che accumula quell’energia in attesa di erogarla nei momenti in cui il sole non c’è.

 

Quanto costa vivere off grid?

Per essere autonomi dalla rete elettrica bisogna acquistare uno speciale impianto solare dotato di batteria, capace di catturare l’energia solare, convertirla in energia elettrica e accumulare l’energia in eccesso. Una volta installato l’impianto sul tetto o sul balcone, non sarai più dipendente dalle fluttuazioni dei prezzi di mercato dell’energia e potrai iniziare a risparmiare sulle bollette dell’energia elettrica in modo duraturo.

 

Che contributo può offrire Enel X per andare off grid?

Un modo in cui Enel X può aiutarti a passare alla modalità off grid è tramite l’installazione di un sistema fotovoltaico domestico, con cui sarai in grado di alimentare la tua casa con energia pulita. Offriamo soluzioni domestiche convenienti per l’energia solare e forniamo i servizi di installazione, manutenzione e riparazione. Passare ai pannelli solari è un modo economicamente vantaggioso di ridurre la tua impronta ecologica e al tempo stesso di risparmiare sulla bolletta elettrica.

 

Enel X inoltre progetta e produce vari dispositivi off grid destinati alle città, come gli arredi urbani smart. Un esempio è la SmartBench, dotata di pannelli fotovoltaici in grado di generare energia sufficiente a ricaricare i cellulari e i tablet dei residenti grazie alle prese Usb integrate. Altri esempi sono il SolarPole e il WindPole di Enel X, sistemi di illuminazione urbana alimentati rispettivamente da pannelli fotovoltaici e dall’energia eolica.

Domande correlate

Come funziona un impianto fotovoltaico?

SCOPRI DI PIÙ

Installare un impianto fotovoltaico: che cosa serve sapere?

SCOPRI DI PIÙ

Che cos’è lo stoccaggio energetico per uso domestico?

SCOPRI DI PIÙ