/apps/enel-x-digital-ecosystem/templates/page-content

Come funziona un impianto fotovoltaico?

Un impianto fotovoltaico è un impianto elettrico speciale che produce energia da una fonte rinnovabile e inesauribile: il sole.

 

Essenzialmente sono due i tipi di impianti fotovoltaici:

  • Gli impianti connessi alla rete sono impianti integrati con gli impianti elettrici residenziali convenzionali. Questi possono essere utilizzati quando necessario in alternanza con la rete elettrica per rispondere ai requisiti energetici dell’utente finale quando non è disponibile un irraggiamento solare sufficiente.
  • I sistemi stand-alone sono progettati in modo da includere una batteria per garantire la “continuità del servizio”, ossia la fornitura di energia elettrica anche durante la notte o quando il livello di irraggiamento solare è insufficiente o assente.

 

I componenti principali di un impianto fotovoltaico sono:

 

Moduli fotovoltaici:

Un impianto fotovoltaico cattura l’energia irraggiata dal sole grazie all’uso di componenti speciali chiamati moduli fotovoltaici che sono costruiti in materiale (silicone) in grado di produrre energia quando viene colpito dalla luce del sole.

 

Strutture a supporto dei moduli:

Queste strutture sostengono i moduli fissandoli al tetto. Nel caso di tetti piani esistono strutture di sostegno che possono anche modificare l'orientamento dei pannelli, inclinandoli verso i raggi solari per ottimizzarne l’esposizione.

 

Inverter:

È il dispositivo elettronico che trasforma l'energia prodotta dai moduli (cosiddetta corrente continua) nella tipologia di energia utilizzata dalle utenze residenziali per elettrodomestici, ecc. o industriali (cosiddetta corrente alternata).

Per una maggiore sicurezza del sistema, gli inverter dispongono anche di dispositivi di protezione che ne provocano lo spegnimento in caso di mancanza di alimentazione o disturbo di rete.

 

Cavi elettrici:

Sono i cavi che trasportano l’energia dall’impianto all’utente.

I sistemi fotovoltaici hanno anche componenti aggiuntivi che contribuiscono a migliorarne l'efficienza. Questi stanno diventando sempre più diffusi e includono:

 

Un sistema di monitoraggio:

Consente il monitoraggio remoto degli impianti fotovoltaici, la produzione e il consumo di energia nonché la verifica dello stato dell'inverter.

 

Stoccaggio di energia:

Si tratta di un sistema innovativo che consente agli utenti di migliorare l'efficienza dei propri impianti fotovoltaici immagazzinando l'energia prodotta durante il giorno per poterla utilizzare successivamente, quando l'impianto non produce energia. In tal modo gli utenti possono massimizzare il consumo dell'energia prodotta dal proprio impianto fotovoltaico senza dover modificare le proprie abitudini di consumo.

Che cos’è lo stoccaggio energetico per uso domestico?

SCOPRI DI PIÙ

Installare un impianto fotovoltaico: che cosa serve sapere?

SCOPRI DI PIÙ

Che cos’è una stazione di ricarica domestica?

SCOPRI DI PIÙ