/apps/enel-x-digital-ecosystem/templates/page-content

In Cile la flotta di autobus elettrici cresce

Altri 183 autobus elettrici saranno presto operativi per le strade della Regione Metropolitana di Santiago del Cile, grazie a una partnership pubblico-privata

Pubblicato il: 18 AGOSTO, 2019
In Cile la mobilità a zero emissioni è una cosa seria. Il Paese, infatti, si colloca al primo posto in America Latina, e al secondo nel mondo dopo la Cina, per numero di autobus elettrici in funzione. Solo pochi giorni fa il Ministro dei Trasporti cileno, Gloria Hutt, ha assistito all'arrivo nel porto di San Antonio di 100 autobus elettrici che saranno integrati in una flotta che vanta già 100 veicoli operativi, introdotti nel dicembre 2018 nelle strade della regione metropolitana di Santiago. Inoltre, altri 83 veicoli a emissioni zero arriveranno a San Antonio nelle prossime settimane.

Una partnership pubblico-privata per la e-mobility

Con l'arrivo di questi autobus, Enel X, Metbus e BYD Chile iniziano la “fase 2” del più importante progetto di mobilità elettrica del Paese, che vedrà l'integrazione in RED, la rete di trasporto pubblico per la Regione Metropolitana di Santiago, di 183 nuovi autobus elettrici entro la fine di quest'anno. Questo importante successo “green” è stato ottenuto grazie alla partnership pubblico-privata che ha coinvolto le aziende citate e il Ministero dei Trasporti cileno.
I 183 nuovi  autobus elettrici si “riempiranno” di energia grazie a Enel X, che fornirà l'infrastruttura di ricarica necessaria costruendo tre terminal di autobus elettrici nella città di Santiago. Gli e-bus, forniti dalla compagnia cinese BYD, saranno gestiti da Metbus e dislocati sulle linee 506, 507 e 510, integrandosi così con l'innovativo “corridoio elettrico” di Avenida Grecia, entrato in attività lo scorso anno grazie alla tecnologia installata da Enel X.
Entro la fine del 2019, quindi, il Cile avrà il primo "corredor" completamente elettrico dell'America Latina, che sarà totalmente privo di inquinamento sia ambientale che acustico. Il governo cileno sta rendendo il Paese un esempio di best practice che vale la pena emulare: un modello 100% green che non solo rivoluzionerà la mobilità degli abitanti della città, ma porterà un radicale cambiamento culturale. Non ci sono dubbi: la destinazione finale è la completa decarbonizzazione.
Karla Zapata
Quote alt

L'arrivo di questi 100 nuovi autobus, grazie a una partnership pubblico-privata tra aziende e governo, è una prova concreta che la mobilità elettrica nel trasporto pubblico non è solo pratica ma contribuisce anche a migliorare l'esperienza dei passeggeri, riducendo l'inquinamento in città e migliorando la qualità della vita delle persone.

Karla Zapata

Direttrice di Enel X Chile

Autobus elettrici

Gli autobus elettrici prodotti da BYD non hanno alcun impatto ambientale in termini di emissioni inquinanti e sono anche notevolmente più economici da gestire, dato che costano fino al 70% in meno rispetto ai tradizionali autobus a diesel:il costo per chilometro è di 70 pesos per gli autobus elettrici, mentre per quelli tradizionali l'importo è vicino ai 300 pesos. 
Un altro importante vantaggio sia per i passeggeri a bordo che per la rumorosità in città è il bassissimo inquinamento acustico emesso dagli autobus, soprattutto visto che operano in zone densamente popolate.

I terminal degli autobus elettrici

Gli autobus elettrici che percorrono le strade della regione metropolitana di Santiago attualmente si fermano per ricaricarsi nei due “electro-terminales” (terminal degli autobus elettrici) situati a Peñalolén e Maipú. Questi due depositi vantano una tecnologia altamente avanzata che verrà implementata per soddisfare le maggiori esigenze di ricarica e di alimentazione dei nuovi autobus. Inoltre, per soddisfare il fabbisogno energetico dell'intera flotta appena ampliata, sono già in costruzione tre nuovi terminal per autobus elettrici per ottimizzare la ricarica dei nuovi e-bus. La tecnologia utilizzata presso questi terminal di autobus elettrici prevede il controllo intelligente della capacità, un sistema davvero unico che consente la gestione efficace e in tempo reale dei livelli di energia degli autobus, massimizzando l'efficienza del consumo energetico.

Il corridoio elettrico di Avenida Grecia, servito dagli autobus sostenibili, si distingue per funzionalità e innovazione. Oltre all'illuminazione a LED a basso impatto ambientale, sono presenti anche parcheggi per biciclette, schermi che visualizzano informazioni in tempo reale su tutte le 40 località lungo il corridoio dell'Avenida Grecia, una stazione di monitoraggio che rileva le condizioni climatiche e l'inquinamento, caricatori USB, hotspot Wi-Fi e un sistema di pannelli fotovoltaici per alimentare il tutto.

Ad aprire la strada alla decarbonizzazione è un autobus, e il suo nome è “Electric Revolution”.